E-commerce: cos’è? Ecco una guida targata Wisuall

e-commerce

Ti stai affacciando al commercio online e non sai da dove partire? Ecco per te una guida, semplice e intuitiva, per conoscere tutto quello che c’è da sapere sugli e-commerce per l’aumento del fatturato.

Cos’è un e-commerce?

Ti stai affacciando al commercio online, nella piena consapevolezza che questo è un ottimo strumento per aumentare il fatturato ma non conosci tutto del mondo degli e-commerce? Non sei il solo, sono tante, ad oggi, le aziende che non conoscono le potenzialità e la struttura di questo potente strumento.

Secondo uno studio ISTAT relativo al 2019 ha evidenziato che rispetto ad aprile 2019, il valore delle vendite al dettaglio è diminuito del 16,4% per la grande distribuzione e del 37,1% per le imprese operanti su piccole superfici. Mentre le vendite al di fuori dei negozi calano del 45,2% è in deciso aumento il commercio elettronico con un +27,1%.

L’unica forma di vendita in crescita

Sulla base dello studio condotto dall’ISTAT quindi, l’e-commerce risulta essere l’unica vera forma di vendita in crescita. Eppure non tutti hanno ancora usufruito di questo grande potenziale online. Ma di cosa si tratta?

Non esiste una definizione di e-commerce univoca che ci dica in maniera chiara cos’è, si tratta, generalmente, di un insieme di transazioni per la commercializzazione di beni e servizi tra produttore (offerta) e consumatore (domanda), realizzate tramite internet.

Solo questo?

In linea di massima possiamo considerare soddisfacente questa definizione di e-commerce, anche se non considera molti fattori, soprattutto sulla tipologia di prodotti venduti oltre che di tipologia di cliente.

Esistono infatti diverse tipologie di commercio elettronico (e-commerce), i più comuni sono:

  • B2B Business to business: lo scambio di forniture, prodotti o servizi tra due aziende.
  • B2C Business to consumer: le vendite online che avvengono tra azienda e cliente finale.

Veniamo a noi: cos’è un e-commerce?

Quindi, in linea di massima, l’e-commerce è uno spazio web che permette alla tua azienda di vendere direttamente ad altre aziende o ai clienti finali. Si tratta quindi, in parole semplici, di un negozio. Come quello fisico che potresti avere nella tua città ma molto più ampio.

Si, perché lo spazio web ti permette, a differenza del tuo negozio fisico, di raggiungere molte più persone e da luoghi molto più lontani rispetto alla tua città o provincia. Grazie all’e-commerce, inoltre, puoi usufruire di una serie illimitata di servizi aggiuntivi che con un semplice negozio fisico non potresti avere.

Sono questi servizi aggiuntivi che fanno la differenza: la facilità di utilizzo, l’assistenza al cliente, la spedizione gratuita, la possibilità di reso, sono tutti aspetti che fanno dell’e-commerce uno strumento potentissimo di vendita.

Vuoi entrare a far parte del commercio online tramite e-commerce? Possiamo parlarne nella chat in basso a destra. La consulenza è gratuita e senza impegno.

Pro e Contro della vendita online

Grazie all’e-commerce puoi quindi ampliare il tuo mercato e, praticamente, aumentare il fatturato. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo grande strumento?

Vantaggi

  • In primis grazie all’e-commerce puoi raggiungere un maggior numero di potenziali clienti sia che si tratti di un B2B che di un B2C. 
  • Abbattimento dei costi di gestione: quanto costa l’affitto del tuo negozio fisico? E le bollette? E il personale? Hai mai riflettuto su questi punti? I costi di gestione di un e-commerce online sono notevolmente ridotti.
  • Grazie all’e-commerce puoi gestire i tuoi clienti in ogni momento e, soprattutto, dopo che hanno completa l’acquisto, grazie alla possibilità di “seguire” tramite Advertising il cliente finale così come l’azienda.

Svantaggi

  • Tra gli svantaggi dobbiamo annoverare, nonostante il passare del tempo, il pagamento online. Non sono, infatti, tutti pronti ad avere una carta di credito collegata ad un sito web… hanno dubbi… temono le truffe online che pure sono aumentate nel corso del tempo.
  • Il cliente: anche lui, infatti, è uno “svantaggio” per un e-commerce di successo, a causa delle pratiche spesso scorrette che operano nell’ambito dei pagamenti.
  • Piano di business: anche per gestire, anzi, osiamo affermare che ancora di più che per i negozi fisici, per gli e-commerce è fondamentale avere un piano di business, di una strategia di marketing e di un sistema di gestione clienti automatizzato.

Un e-commerce funziona sempre?

L’ultimo punto della nostra lista di contro di un e-commerce è fondamentale: senza piano di business, senza strategia e senza investimenti non si va da nessuna parte. Dobbiamo precisare questo perché, molto spesso, quando ci richiedono la consulenza per il nostro pacchetto “Aumenta il Fatturato Online”, le persone sono più propense a credere che per vendere online non serva nulla.

Questo perché siamo sempre propensi a credere che le “cose online” sono semplici e poco costose. Bene, non è vero. Anzi. Sicuramente i costi di gestione di un e-commerce sono più bassi rispetto a quelli di un negozio fisico, e l’adv sui social media costa meno di una serie di manifesti nelle piazze della città. Ma non è poi così semplice ed economico.

È necessario quindi prendere in considerazione un piano di marketing e di business completo per poter realizzare il proprio e-commerce, lanciarsi nel mercato online e ottenere risultati per aumentare il fatturato.

Lo sappiamo, non ti abbiamo risposto alla domanda: un e-commerce funziona sempre? Non lo possiamo sapere. Per poter rispondere a questa domanda dobbiamo parlare direttamente della tua offerta, del tuo prodotto, della tua storia e delle tue aspirazioni.

Per questo ti abbiamo dedicato una opportunità: la consulenza gratuita. Clicca sul tasto WhatsApp che vedi in basso a destra e Fabio ti risponderà, senza costi e senza impegno, per sciogliere tutti i tuoi dubbi e individuare con te la giusta strada verso l’aumento del fatturato.